mercoledì 30 maggio 2018

Frullati verdi: perchè vale la pena bere frutta e verdura?


Frullati verdi, ovvero perché vale la pena bere frutta e verdura.
Che cosa sono i frullati verdi?
Semplicemente si possono presentare come una formula matematica:

Foglie verdi + frutta o verdura + liquido = Frullato verde
Ovviamente questa è una grande semplificazione. L'ingrediente del frullato può essere anche uno dei "super food" come zenzero, orzo verde, semi di chia o semi di lino, cacao crudo, curcuma, bacche di Goji o quinoa. Gli ingredienti più importanti sono quelli verdi: spinaci, cavolo riccio, foglie di barbabietola novella, prezzemolo. Ma anche avocado, gambi di sedano, cetriolo, kiwi e addirittura ortica e soffione. Le combinazioni sono senza limiti. Ciò fa sì che i frullati siano così eccezionali. Prima di tutto sono utili per ottimizzare l'assorbimento dei fitonutrienti contenuti in questi alimenti. Le verdure a foglia verde contengono più sostanze nutritive di qualsiasi altro alimento.
I frullati sono la bevanda ideale, naturale per tutti coloro che vogliono dimagrire. Usateli nella vostra dieta. È il modo ideale per essere più sani e più magri. Dimenticate di contare calorie, il cibo sano, non trasformato o conservato, è la chiave per un buono stato di salute e una silhouette da sogno.
Le foglie verdi puliscono, nutrono e alcalinizzano il nostro corpo.
I frullati forniscono all'organismo componenti nutritivi, sali minerali, vitamine e antiossidanti.
Sono gustosi, facili e velocissimi da preparare. Potete portarli in ufficio e berli durante il giorno. È il più sano fast food che io conosca!

Di cosa avete bisogno?
Tutto quello che necessitate è un frullatore e degli ingredienti di buona qualità, la vostra frutta preferita, qualche foglia verde e un po' di acqua, succo di frutta o latte vegetale. Potete quindi godervi il sapore del frullato verde!

Quanto spesso si possono bere i frullati verdi?
All'inizio uno al giorno. Se avete problemi con i reni, dovete stare attenti al consumo di spinaci e cavolo riccio, in quanto alimenti ricchi di ossalati. L'importante è cambiare le foglie: ogni pianta contene diverse sostanze nutrienti e la vostra dieta deve essere variegata. Se usate ogni giorno gli stessi ingredienti, dopo un po' avrete voglia di qualcos'altro. Il nostro corpo ci suggerisce che cosa gli manca e di cosa ha voglia.
Ricordate: cambiate più spesso possibile gli ingredienti, in particolare le foglie verdi!

Come si beve?
I frullati di sola frutta devono essere bevuti molto lentamente, in almeno 30 minuti. Quando gli zuccheri arrivano molto velocemente nel sangue, il vostro corpo tende a produrre troppa insulina. Per questo motivo dovremmo aggiungere sempre più fibre ai nostri frullati: verdura, semi di lino, chia, fiocchi di avena. Le fibre sono anche utili per incoraggiare le funzioni intestinali, per aiutare l'organismo ad espellere le tossine e per contribuire ad abbassare il colesterolo.


Qualche indicazione utile:

1. Frutta
Scegliete la frutta matura. Se avete la possibilità, comprate i prodotti BIO.

2. Liquidi
Non aggiungete zucchero o latte. Se volete "arricchire" il vostro frullato con una aggiunta dolce, mettete fichi o datteri.
Invece di usare il latte di mucca, usate del latte vegetale (di mandorle, di riso, di avena, di cocco, di noci). La base dei frullati è sempre acqua minerale naturale. Potete però usare anche l'acqua di cocco, succo di frutta oppure tè verde o bianco.

3. Erbe, spezie e super food
Sapete che erbe e spezie contengono il valore massimo di antiossidanti?
Aggiungete allora ai vostri frullati: menta, basilico, coriandolo, zenzero, curcuma, orzo verde, semi di lino, semi di chia, matcha, cacao crudo o addirittura peperoncino!

4. Come fare i frullati più densi e cremosi?
Se vi piacciono i frullati densi e cremosi, aggiungete la frutta surgelata, che cambia effettivamente la consistenza della bevanda. Provate a surgelare le banane: sbucciatele, tagliatele a pezzi e mettetele nel freezer.
I frullati sono sempre più densi se aggiungete i semi di lino o di chia, potete anche versare un cucchiaio di fiocchi di avena, quinoa cotta o crusca.

5. Verde per primo!
L'ordine in cui mettere gli ingredienti nel frullatore può farvi guadagnare un po' di tempo e semplifica il lavoro del nostro mixer. Vi consiglio di mettere gli ingredienti nel seguente ordine:

   1. foglie verdi
   2. liquido
   3. frutta e verdura fresca
   4. prodotti secchi (semi, grani, spezie)
   5. frutta surgelata e ghiaccio

6. Broccoli nel frullato?
Perché no? Ma per ottenere un sapore più delicato, è meglio usare i broccoli surgelati.
Attenzione: le persone con problemi alla tiroide (Ipertiroidismo, Ipotiroidismo, Hashimoto) non dovrebbero mangiare le verdure crude come broccoli, cavolfiori, cavoli, cavolini di Bruxelles e cavoli ricci. Queste verdure le potete mangiare solo cotte in una grande quantità di acqua, senza coprirle.

7. La regola 40/60 per i principianti
Cioè 40% gli alimenti verdi e 60% la frutta. Se userete questa regola, il vostro frullato sarà nutriente e gustoso. Se non avete mai bevuto i frullati verdi, cominciate dai frullati di sola frutta.   

IMPORTANTE: i frullati verdi non sono una "dieta" o una moda. 
Sono uno stile di vita sana. 
Perché sono diventati così famosi? Perché contengono tutto quello che è sano e buono e si preparano in pochi minuti. Sono una colazione nutriente e facilmente digeribile, una merenda leggera o solida dose di energia prima dello sforzo in palestra.
Tutto quello di cui avete bisogno è un frullatore, fantasia e un po' di buona volontà!
Provate, sperimentate per trovare quello che vi piace di più e vi fa bene.

Qui trovate le mie idee per i frullati. Ogni settimana troverete in questo link le nuove ricette per queste meravigliose bevande :)
Alla salute!




 






Nessun commento:

Posta un commento